Karpatos: l'isola delle meraviglie

Karpatos è una delle isola più belle del  Dodecanneso, la seconda per estensione e la più meridionale unitamente all’isola di Kasos.

Ha una forma allungata, conta una lunghezza di 49 km ed una latitudine massima di 11 km, mentre la parte più stretta misura 6 km. Il perimetro è di 160 km. L’isola ha una ricchissima morfologia : in essa si alternano diverse conformazioni geologiche, tra cui promontori, strapiombi, rocce stratificate e strati argillosi, molti corsi d’acqua, colline e montagne che danno vita ad un paesaggio naturale variegato e bellissimo.

Moltissime e diverse sono le spiagge di acque cristalline, che si alternano lungo la costa di entrambi i versanti. Nell’estremo nord dell’isola , un piccolo canale di 150 metri divide Karpatos dall’isola di Saria, con una dimensione di 23 km quadrati , oramai disabitata da diversi anni .


Karpathos le spiagge :

Molte spiagge dell’isola ( una settantina ) oggi sono raggiungibili via terra, percorrendo talvolta degli sterrati di una certa difficoltà ,  la maggior parte di quelle dispiegate nei 160 km di costa sono raggiungibili solo via mare o dopo una lunga camminata a piedi e tra esse Aghia Irini , Froissi, Vroukunda e Tristomo.  

In molte delle spiaggie dell’isola la vegetazione dalle diverse tonalità del verde ( Tamerici, pini, cedri , e arbusti) si spinge fino al livello del mare combinandosi con le sfumature dell’azzurro del mare e con il chiaro scuro delle rocce e delle spiagge di ciottoli e sabbia.  

 

Flora e Fauna

Sull’isola cresce rigogliosa la tipica vegetazione mediterranea .

Sugli altipiani, le pianure e i terrazzamenti dell’isola vengono coltivati olivi, vite , fichi e ortaggi.

La fauna è variegata di uccelli e pesci ( tra essi non mancano foche e tartarughe ) , e una ricca flora , che con i suoi colori , uniti a quella delle rocce e del terreno , danno al paesaggio selvaggio dell’isola una connotazione del tutto particolare . Il monte più alto - 1215 mt. - è il monte Lastos,chiamato Kalì Alimni nella zona nord dell’isola . 


Villaggi

La maggior parte dei paesini di Karpatos sono - per ragioni storiche di difesa - in quota , e alcuni non visibili dal mare . Tra essi Menetes, Olimpos, Othos , Aperi, Volada, Avlona , Mesochori .

Tra i paesi sul mare Pigadia , la capitale , posizionata al centro dell’isola , e Arakasa con il suo piccolo porticciolo Finiki .


Storia

Karpatos e Saria sono ricche di siti archeologici risalenti all’era preistorica fino ad arrivare all’epoca romana e bizantina . In oltre sono visibili ancora alcuni ruderi e basiliche in parte ricostruite dell’epoca paleocristiana , quando l’isola abitata da una popolazione ben più ampia della attuale .

L’isola ha subito nel corso degli anni diverse occupazioni , tra cui quelle dei Veneziani e dei Turchi.

 


Tradizioni

Karpatos è un’isola ricca di folclore, orgoglio e tradizioni .

Queste ultime infatti vengono gelosamente custodite e riproposte in innumerevoli eventi , fiere e feste soprattutto nel periodo estivo , tutte per lo più accompagnate da canti , musiche e balli prolungati dai diversi ritmi , e arricchite dai piatti tradizionali locali e dal vino di produzione locale, dolce e marsalato.

Eventi dove si raccolgono persone provenienti da tutta l’isola sono il 15 di Agosto ( festa della Madonna dell’Olimpo), il 28 Agosto  a Vroukunda per la festa della Madonna Larniotissima , il 29 Agosto a Menetes per la festa di San Giovanni , a Mesocori l’8 settembre per la festa della Madonna  di Vrissanì.

Tra i paesini , quello che ha mantenuto costumi e tradizioni secolari oltre che la propria architettura dell’isola è il paese di Olimpos, arroccato ai piedi del monte Profeta Elia, nella zona nord dell’isola e da sempre oggetto di una forte attrazione turistica.

 



Hai bisogno di aiuto ? Scrivici. siamo felici di risponderti

Would you like some help? Write to us.